Cardiologia

La cardiologia si occupa dello studio, della diagnosi, della prevenzione e cura delle malattie cardiache e dell’apparato cardiocircolatorio.

Una visita specialistica cardiologica è importante per verificare il buono stato del cuore e individuare e trattare eventuali malattie a carico del cuore.

Il medico cardiologo come prima cosa raccoglie le informazioni necessarie per avere un’anamnesi completa e dettagliata. In seguito, il cardiologo esegue un esame obiettivo sul paziente, avvalendosi anche della strumentazione tecnologica adeguata.

La cardiologia prevede anche l’uso di diverse metodologie diagnostiche, come approfondimento dell’anamnesi generale.

Esami strumentali diagnostici:
  • Elettrocardiogramma (ECG): è un esame diagnostico rapido e indolore volto a registrare l’attività elettrica del cuore, individuando eventuali alterazioni.
  • Ecografia cardiologica (ecocuore): si avvale di una sonda e della tecnica degli ultrasuoni per riprodurre su monitor l’immagine del cuore, dei vasi a questo associati e il flusso di sangue all’interno delle cavità cardiache (atrii e ventricoli). È un semplice esame diagnostico non invasivo e indolore che permette di ottenere importanti informazioni sulla conformazione e il funzionamento del cuore.
  • Holter Cardiaco (adulto e pediatrico): consiste nella registrazione e monitoraggio dell’attività elettrica del cuore attraverso l’applicazione di elettrodi e di un apparecchio portatile che memorizza i dati rilevati.
  • Holter pressorio (Euroholter ABPM): è un esame diagnostico non invasivo e privo di controindicazioni che consiste nel monitoraggio della pressione arteriosa nell’arco delle 24 ore. I valori rilevati automaticamente, ogni 15 minuti di giorno e 30 minuti di notte, vengono registrati per poi essere successivamente interpretati dallo specialista.

aDoc