Medicina Rigenerativa

Un ambito cruciale per la medicina contemporanea è lo studio delle cellule staminali epiteliali per l’applicazione in medicina rigenerativa. Questa branca si concentra sulla riparazione, la rigenerazione e o la sostituzione di tessuti o organi danneggiati.

Un frontiera della medicina che vede aDoc protagonista a livello territoriale.

Il processo tecnologico avanzato e innovativo utilizza un coagulo ricco di fibrina e leucociti (L-PRF) e il PRP. Le sue possibili applicazioni sono in chirurgia ortopedica rigenerativa, tricologia, oftalmologia, dermatologia, medicina estetica e il trattamento delle lesioni da pressione (piaghe da decubito).

Questo processo accelera i meccanismi della rigenerazione dei tessuti, sia di quelli molli che di quelli duri, stimolando la produzione dei fattori di crescita contenuti nel nostro sangue.

Durante una seduta ambulatoriale di circa 45 minuti si preleva del sangue venoso (da 15 a 30 ml) che viene successivamente sottoposto a centrifugazione per ottenere (L-PRF) autologo. Dopodiché, lo specialista infiltrerà il preparato nelle zone di interesse. L’intero processo esclude manipolazioni contaminanti, in cui sono garantiti i massimi standard di sterilità.

In ambito ortopedico, la tecnica rigenerativa L-PRF e PRP rappresenta una valida alternativa al trattamento protesico precoce poiché offre al paziente la possibilità di ritardare di 10 anni l’intervento per l’impianto di protesi metallica; inoltre è un metodo validato al trattamento delle artrosi.

aDoc