Il dott. Federico Vicinanza si laurea in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Siena, discutendo la tesi dal titolo “Oftalmoplegie progressive mitocondriali ad ereditarietà autosomica dominante: studio clinico, molecolare di due nuove famiglie” con relatore il Prof. Giancarlo Guazzi.

Ottiene la specializzazione in Neurologia con eccellente risultato presso la Clinica Neurologica dell’Università degli Studi di Perugia diretta dal Prof. V. Gallai; la tesi discussa è “Sclerosi laterale amiotrofica: studio clinico, neurofisiologico, rilievi neuroradiologici e di Risonanza Magnetica Spettroscopica”, con relatore il Prof. G. Mazzotta.

Il dott. Federico Vicinanza, prima da studente e poi da medico interno, svolge le prime esperienze presso l’Istituto di Scienze Neurologiche dell’Università di Siena diretto dal Prof. Giancarlo Guazzi. In questo contesto si occupa in particolare degli aspetti genetici, biochimico-molecolari e clinici delle malattie muscolari.

A questa esperienza seguirà l’attività clinica, di reparto e ambulatoriale presso la Clinica Neurologica dell’Università degli Studi di Perugia diretta dal Prof. Gallai. Qui il dott. Vicinanza svolge attività diagnostica presso il laboratorio di Elettromiografia e Potenziali evocati e si occupa dei pazienti ricoverati nei reparti di degenza e nei Day Hospital del Policlinico Monteluce di Perugia.

Esperienze nazionali e internazionali

Ha conseguito il Master in Multiple Sclerosis presso la Multiple Sclerosis Clinic dell’Ospedale di Ottawa diretta dal Prof. Mark S. Freedman (Canada, maggio-giugno 1999).

Dal 1997 al 2000 è stato membro dell’EURODIAB Prospective Complications Study e negli stessi anni ha ricoperto il ruolo di investigator per il Neurophysiological Bolt-on Study per il Quality Control of Clinical Neurophaty Assessment nell’ambito del Protocollo “farmaco rhNGF-ROCHE”.

Il dott. Federico Vicinanza ottiene successivamente il ruolo di Perito e Consulente Tecnico d’Ufficio presso il Tribunale di Perugia.

Dopo aver svolto l’attività di consulenza specialistica per la risonanza magnetica nella branca di Neurologia di Perugia è stato specialista titolare per i Centri Diagnostici e Terapeutici degli Istituti Penitenziari maschile e femminile di Perugia.

Ha poi ricevuto dell’Azienda USL 2 di Perugia l’incarico per la specialistica ambulatoriale nella branca di Neurologia ed Elettromiografia presso la sede di Perugia, di Gubbio e al perugino Poliambulatorio Europa.

Da maggio 2011 è Responsabile dell’attività specialistica ambulatoriale della Neurologia ed Elettromiografia nel distretto dell’ASL 2 di Terni comprendente Terni, Orvieto, Narni/Amelia; a seguire nell’ambito distrettuale del Perugino dell’ASL 1 di Perugia.

Ha partecipato al XV Corso di alta formazione e cultura in Elettromiografia e Neurofisiologia Clinica presso la Clinica Neurologica dell’Università di Ferrara organizzato dal Prof. De Grandis; si è occupato inoltre dello studio neurofisiologico del piano perineale e dei potenziali evocati sacrali, nei pazienti con disturbi sfinterici e disturbi dell’erezione.

Negli stessi anni si è impegnato dello studio e del monitoraggio clinico e terapeutico dei pazienti affetti da Sclerosi Multipla e da altre patologie demielinizzanti e della loro attività assistenziale nell’ambito del Centro Malattie Demielinizzanti della Clinica Neurologica.

Ha partecipato attivamente allo studio e al monitoraggio clinico e terapeutico dei pazienti, nonché dell’attività assistenziale degli stessi, nell’ambito del Centro per lo Studio della Sclerosi Laterale Amiotrofica della Clinica Neurologica.

Ricerca e pubblicazioni scientifiche

Il dott. Vicinanza ha partecipato a numerosi corsi, convegni e congressi nazionali e internazionali di Neurologia, anche in qualità di relatore. Ha inoltre diretto corsi di formazione per i medici di medicina generale in qualità di docente.

È autore e coautore di 56 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali e socio ordinario dell’Associazione Italiana Neurologi Ambulatoriali Territoriali (AINAT), della Società Italiana di Neurologia (SIN), della Società Italiana di Neurofisiologia clinica (SINC), della Società Italiana di Neuropsichiatria infantile e dell’adolescenza (SINPIA) e della Società Italiana per lo studio delle Cefalee (SISC).

Nell’ottobre 2000 ha vinto il Premio di Studio “P.R.I.S.M.A.” (Giacinto Candellori) pro-ricerca e informazione Sclerosi Multipla ed analoghe, con il lavoro di ricerca: “Sclerosi laterale amiotrofica (SLA): studio clinico, neurofisiologico, rilievi neuroradiologici e di RM spettroscopica”.

aDoc